Automassaggio con il Qigong per prevenire e curare le malattie da raffreddamento

AUTOTERAPIA
 
Automassaggio con il Qigong
per prevenire e curare le malattie da raffreddamento
 
Dai corsi e dai seminari di Qigong tenuti dalla dott.ssa Hu Lijuan
 
Nella storia della Medicina Tradizionale Cinese possiamo rintracciare fin dai tempi più antichi innumerevoli testimonianze del ricorso al massaggio nel trattamento di molteplici malattie, tanto che la sua origine sembra perdersi nella notte dei tempi, quando gli uomini primitivi si massaggiavano le parti dolenti in modo spontaneo accanto al fuoco traendone beneficio.
Già nel Classico di Medicina dell’Imperatore Giallo, un testo risalente al 400 a.C. il massaggio ebbe una prima codificazione e si ritrovano le prime indicazioni terapeutiche. Successivamente vi è testimonianza di un libro specifico sul massaggio Il classico sul massaggio dell’Imperatore Giallo scritto intorno al 300 a.C., molto popolare in Cina, che però è andato perduto.
Ancora, il rinomato medico alchimista Ge Hong (281-341 d.C.) nel suo testo Capitoli interni ed esterni del Maestro che abbraccia la modestia trattò del massaggio e della ginnastica medica. Egli indicò per primo il metodo di stimolare il punto sotto il naso, ubicato al centro tra il naso e la bocca, per la rianimazione, un metodo ancora oggi impiegato dagli agopuntori. Consigliava inoltre la pratica dell’automassaggio per prevenire le malattie.
Un aspetto del massaggio tradizionale cinese che viene spesso trascurato e poco divulgato in Occidente, è il suo impiego nel campo della prevenzione e del mantenimento della salute. Vi sono infatti innumerevoli trattamenti che possono essere utilizzati per mantenersi in buona salute. Questi trattamenti possono essere eseguiti sia su se stessi (automassaggio) che sugli altri.
 
Secondo la Medicina Tradizionale Cinese la causa del dolore e di molte malattie risiede nel fatto che all’interno dei meridiani, tragitti che percorrono tutto l’organismo dove scorre l’energia vitale (chiamata qi), c’è un’ostruzione, un blocco, un passaggio non sufficientemente libero. L’azione del massaggio (come del resto quella del qigong e dell’agopuntura) mira a ‘disostruire’ queste vie e a fare in modo che tutta la circolazione, sia del sangue che del qi (energia vitale) sia libera e fluente.            Eliminare la stasi e riattivare la circolazione del sangue e del qi contribuisce a rafforzare e ad aumentare le difese immunitarie.
 
L’automassaggio è una tecnica semplice da imparare e da utilizzare, è sicura, non ha, in condizioni normali, nessun effetto collaterale e si adatta a tutte le età.
 
Attenzioni da seguire
Evitare di eseguire l’automassaggio quando si è eccessivamente stanchi, dopo una forte emozione, dopo un pasto abbondante, a stomaco vuoto.
Non massaggiare con eccessiva forza le zone dolenti.
 
Ambiente
È bene che l’ambiente in cui si eseguono gli esercizi sia ben riscaldato, tranquillo e piacevole. Durante gli esercizi si può ascoltare una musica rilassante.
 
Abbigliamento e Postura
Assumere una posizione rilassata e comoda, evitando tensioni. Indossare abiti comodi, evitando in particolare cinture strette.
 
Atteggiamento mentale
La mente deve essere tranquilla. Concentrarsi (non in modo eccessivo) sul massaggio e sugli agopunti indicati con il desiderio e la certezza di stare facendo qualcosa che ci farà bene.
 
Quando fare gli esercizi
Sempre. Meglio la mattina presto e/o la sera prima di andare a dormire.
Per poter valutare l’efficacia dell’automassaggio gli esercizi devono essere fatti con metodicità e costanza (almeno 1 volta al giorno per 1-2 mesi).
 
Controindicazioni
Gravidanza; tumore; ulcerazioni o eruzioni della pelle.
 
ESERCIZI
 
Massaggiare l’addome
Appoggiare il palmo di una mano sull’ombelico, sovrapporre l’altra mano. Con le mani così posizionate, massaggiare l’addome in senso orario per 36 volte ed in senso antiorario per altre 36 volte. Se durante il massaggio si avvertono punti particolarmente dolenti intorno all’ombelico, soffermarsi più a lungo su queste zone e massaggiarle fino alla scomparsa del dolore. Durante l’esecuzione del massaggio pensare al Dantian centrale (vedi figura 1).
 
Massaggiare i lati del naso
Massaggiare i lati del naso con la parte esterna dei pollici. I pollici vanno su e giù alternativamente massaggiando il punto Yintang ed i punti Yingxiang (vedi figura 2).
 
Massaggiare gli agopunti Yingxiang
Massaggiare i punti Yingxiang con un movimento circolare, nove volte in senso orario e nove in senso antiorario.
 
Massaggiare l’agopunto Hegu
Massaggiare il punto Hegu (vedi figura 3) con un movimento circolare, nove volte in senso orario e nove volte in senso antiorario.
 
Massaggiare i lombi
Porre i palmi di entrambe le mani sulla zona lombare e massaggiare dall’alto in basso con le due mani contemporaneamente e alternativamente. Durante l’esecuzione del massaggio pensare al Mingmen (vedi figura 1 e 4).
 
L.T.

Figura 1

Figura 2

Figura 3

figura 4

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi